Altri eventi

Concerto - ATMOSFERE E MUSICHE MIGRANTI

Zambra Mora in concerto
In occasione delle festività pasquali, la Fondazione Centro Studi Campostrini ospita Zambra Mora in concerto.
Zambra Mora significa letteralmente “camera araba” e al tempo stesso è il nome di un preciso stile del Flamenco caratterizzato da una forte influenza Orientale, nome che ben si adatta a rappresentare un progetto di occidentali sulla musica d’Oriente. I componenti del gruppo, infatti, provengono da esperienze e collaborazioni comuni sulla musica etnica e sono legati da una profonda passione per la cultura spagnola e medio orientale.
Il gruppo propone sia una rilettura di brani tradizionali che composizioni originali, dalla musica orientale al flamenco vissuto nei suoi stili più immediati come rumba e tango, dalla musica ebraica klezmer allo swing manouche... il tutto colorato da ispirate sonorità balcaniche e zingare. Negli anni hanno portato il loro spettacolo in gran parte d’Italia ed Europa (Spagna, Macedonia, Turchia, Croazia, Ungheria, Bulgaria, Francia, Svizzera).

Martedì 9 aprile 2019 ore 21.00


PROGRAMMA

‒  Remembering Machghara - Rabih Abou Khalil
‒  Nihavent Oriental - trad. Turchia
‒  Hijaz Dolap - trad. Turchia
‒  Funtaschlach - trad. Klezmer
‒  Vranjaski Coceck - trad. Serbia
‒  Narodno Oro - trad. Macedonia
‒  Sehnaz longa/Caravan - trad. Turchia /  Ellington, Tizol
                                        (arr. Zambra Mora)
‒  Zajdi ZaidiMakedonsko Devoice - trad. Bosnia rad. Macedonia
‒  Joseph Joseph - trad. Ebraico
‒  “Medley Ungherese” - trad. Ungheria 
                                    (arr. Zambra Mora)
‒  Saraj - Luca Cacciatore 
               (arr. Zambra Mora)
‒  Entre Dos Aguas - Paco De Lucia
‒  Verechen Tanz - trad. Bulgaria
‒  7.40 AM - trad. Klezmer
‒  Chusen Khala Mazeltov - trad. Klezmer
‒  Amerika Coceck - trad. Balcanico 
                             (arr. I.Lumanovski /Inspector Gadje)
‒  Odessa Bulgarish - trad. Klezmer


ARTISTI:
Luca Cacciatore - sax soprano, sax alto, flauto traverso, clarinetto
Paolo Bedini - chitarra classica, oud
Lucio Forghieri - percussioni
Mario Sehtl - violino
Igino Luigi Caselgrandi - batteria
Gianluca Lione - basso


Il concerto ha luogo presso la Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 2/4, Verona.

Ingresso libero




Questo evento è patrocinato dal Comune di Verona, dalla Provincia di Verona e dalla Regione Veneto e si ringrazia Banco BPM.


Per informazioni:
Via S. Maria in Organo, 2/4 - 37129 - VERONA - Italia
Reception Tel. +39 045 8670770/734 - Fax +39 045 8670732
www.centrostudicampostrini.it - info@centrostudicampostrini.it
Torna all'elenco