Emeroteca

Arte


Storia dell'Arte - rivista quadrimestrale internazionale di studi scientifici di arte antica e moderna

Una delle più conosciute e autorevoli riviste che trattano a livello altamente scientifico questa materia di studio, così ricca di implicazioni formali, espressive, culturali, tecnico-conservative. Caratteristica della rivista è l'apertura metodologica che esplora contenuti e significati delle singole opere d'arte in un orizzonte iconografico e iconologico, relazioni con il contesto letterario, filosofico o scientifico delle singole epoche, rapporti con le committenze, studio delle stesse, formazione e storia delle collezioni. La materia non si limita all'arte italiana, anche se questa resta centrale; ma si apre, a partire dal XIV-XV secolo e fino a tutto il XX, a un panorama internazionale, valendosi della collaborazione di specialisti delle varie epoche, che pubblicano ciascuno nella propria lingua.
 

Le tre Venezie - rivista per promuovere e valorizzare storia, cultura, arte, turismo

Luoghi, natura, storia e arte: sono i tesori nascosti di un territorio tutto da scoprire. Dal 1994 la rivista "Le Tre Venezie" guida il lettore con percorsi monografici in un suggestivo itinerario turistico e culturale. Uno stimolante viaggio, ricco di immagini e testi, per "leggere" il passato e il presente della storia; le cui radici affondano nella dolce bellezza del paesaggio e nel comune patrimonio di tradizioni e cultura.
 

Ligabue Magazine

Una rivista che esprime lo spirito del Centro Studi e Ricerche Ligabue, l'istituzione, creata ed animata dal grande paleontologo Giancarlo Ligabue, che con impegno trentennale profonde energie e missioni nei campi dell'archeologia, antropologia, paleontologia e delle scienze naturali. Stampato in 10.000 copie in due edizioni semestrali e bilingue, Ligabue Magazine si rivolge ad un qualificato eterogeneo pubblico cui racconta il fascino ed il mistero del nostro pianeta e delle genti che lo abitano facendo della scientificità dei testi e della forza espressiva delle immagini la sua principale caratteristica.
 

Arte - mensile di arte, cultura e informazione

Un periodico aggiornato su tutto quanto succede nel mondo dell’arte contemporanea, con un occhio esperto sull’arte antica e moderna. L'edizione è molto curata, ben impaginata e presenta materiale fotografico di ottima qualità. La rivista si occupa di dare spazio e recensire anche gli artisti figurativi italiani non trattati da altre riviste del settore.
Le sezioni del mensile si presentano aggiornate e esaustive degli eventi artistici in corso, sia per la pittura che per la scultura. Una serie di pagine è dedicata alla fotografia e all’architettura. Altre pagine sono dedicate ai libri e cataloghi in uscita, ai consigli dell’esperto, al mercato dell’arte e le sue quotazioni. Infine le risposte alle lettere dei lettori a cura di Stefano Zecchi, professore di Estetica all’Università di Milano.


Cultura e società 


Intersezioni 

Volta ad aprire nuove prospettive di studio e di comprensione la rivista affronta la storia delle idee nel nome dell’interdisciplinarietà. Originariamente ispirata al modello del «Journal of the History of Ideas» di Lovejoy, che tanta parte ha avuto nella cultura internazionale, ma aperta al rinnovarsi delle metodologie, Intersezioni propone tematiche di letteratura, storia, filosofia, scienza, storia dell’arte, musica, creando una sinfonia tra discipline diverse e un importante coro di prestigiosi studiosi italiani e stranieri.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2005 al 2009.
 

La Nuova Europa - rivista internazionale di cultura

La rivista, nata nel 1960 col titolo “Russia cristiana ieri e oggi”, è stata il primo e fondamentale strumento per diffondere la conoscenza delle ricchezze liturgiche, artistiche e filosofiche della tradizione russa. Nel 1985 la rivista prende il titolo di “L'Altra Europa”, ampliando i suoi interessi a tutto l'Est.  Alla luce dei mutamenti del 1989 e delle nuove esigenze che la caduta dei regimi comunisti ha portato in Europa, nel 1992 il periodico diventa “La Nuova Europa”, luogo di dibattito e di confronto sulle problematiche sociali, culturali e religiose del continente.
 

La cultura - quadrimestrale di filosofia, letteratura e storia

Fondata nel 1881 da Ruggero Bonghi, soppressa nel 1936 dal governo fascista e rinata nel 1963 per iniziativa di Guido Calogero e Gennaro Sasso, La cultura è fra i periodici che meglio consentono di ricostruire parti importanti della storia culturale italiana ed europea. Nella sua lunga storia la rivista ha tenuto insieme con rigore molteplici campi del sapere – da quelli più tradizionali quali studi danteschi, rinascimento, idealismo, marxismo e fenomenologia, a quelli d’avanguardia quali la bioetica – sempre indagati in stretta connessione con la storia e la storiografia. Diretta da alcuni dei nomi più prestigiosi del panorama culturale italiano, La cultura è un luogo privilegiato di discussione tra filosofi, letterati e storici.
 

Humanitas - rivista bimestrale di cultura 

Se c'è da una parte una cultura che accusa i cattolici di assenteismo e il pensiero cattolico, in quanto tale, d'incapacità ad immettere forze attive e propulsive nella direzione degli studi e nella formazione delle menti; d'altra parte orientamenti filosofici e correnti di cultura si accostano al cattolicesimo e tendono a stringersi ad esso, chiedendo che la religione venga loro incontro per aiutarli a soddisfare le innumeri esigenze del pensiero contemporaneo: religiose, filosofiche, morali, scientifiche, politiche...Una antica e valida tradizione italiana registra non tanto il divorzio quanto il connubio tra Chiesa e cultura, anzi tra cattolicesimo e vita italiana. Humanitas intende riannodarsi a questa tradizione, non per ripeterla, ma per continuarla, e renderla aderente agli interessi culturali contemporanei.
 

La società degli individui - quadrimestrale di teoria sociale e storia delle idee, FrancoAngeli 

La rivista nasce da una prolungata esperienza di ricerca di un gruppo di studiosi, italiani e stranieri, di varia competenza disciplinare -filosofi, storici, sociologi, psicologi- e da quella più prossima di corsi e seminari universitari che hanno portato alla costituzione, a Parma, di un “Centro di documentazione su individualismo e comunità”. La storia, gli esponenti e la fenomenologia dell’individualismo, il rapporto tra individualismo e modernità, il significato dell’etica individualistica, i momenti di conflitto e di convergenza tra la tradizione del pensiero solidarista e di quello individualista, i modi di una possibile mediazione tra esigenze autoaffermative e bisogno di comunità: sono questi i territori in cui La società degli individui si propone di intervenire, accogliendo scritti ispirati alle metodologie più diverse.
 

Micromega - bimestrale di filosofia, politica, cultura e scienza 

Micromega, la rivista di filosofia e politica, si prefigge d'essere uno strumento al servizio delle grandi battaglie civili, della coscienza democratica e della riflessione sulla politica in Italia. Un appuntamento bimestrale per far circolare nuove idee ed energie di cambiamento. Inizialmente sottotitolata "le ragioni della sinistra", abbandona il sottotitolo fisso, adottandone uno tematico ad ogni numero, per sottolineare l'appartenenza a «una sinistra dichiaratamente eretica e radicalmente libera da appartenenze di partito» e l'essere uno «strumento per pensare e per cambiare, contro i conformismi dominanti».
 

La Porta d'Oriente

In questa rivista tutti gli argomenti in essa trattati variano ad ogni suo numero, hanno un espressione di presentazione che rende ogni scritto di sicuro interesse sia per la firma degli esimi collaboratori sia perché è la dimostrazione concreta e indicativa di erudita e manifesta cultura.
 

KOS: rivista di medicina, cultura e scienze umane

Cosa sarebbe l'uomo senza domande? Con questo slogan si apre il colophon di KOS, la prestigiosa e raffinata rivista dell'Istituto culturale San Raffaele di Milano. Ogni mese, su KOS, grandi personalità della scienza e della cultura affrontano temi fondamentali della vita, per costruire un dibattito letterario, una tavola rotonda universale che dia un senso definitivo a ciò che definitivo non può essere.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1996 al 2010.
 

Pluriverso

Scopo della rivista è di mettere in primo piano le tendenze, i linguaggi e i risultati della civiltà planetaria, i dialoghi fra culture e spiritualità delle varie aree del pianeta, i problemi della pace e della guerra, le questioni etniche e nazionali, le prospettive e le implicazioni etiche, estetiche e politiche delle scienze e delle tecnologie contemporanee.
Pluriverso vuole raccogliere le molteplici sfide del mondo contemporaneo creando un contesto di approfondimento e di dibattito per chi consideri le interazioni fra linguaggi, conoscenze e culture non soltanto interessanti, ma anche indispensabili per la vita associata e professionale.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1998 al 2001.
 

Equilibri

Gli ambiti di interesse della rivista Equilibri spaziano tra economia, ambiente ed energia, con un orientamento internazionale, riflettendo rigorosamente sulla sostenibilità e sulle ricadute di lungo termine dell'uso e abuso delle risorse naturali. Poiché nelle questioni energetiche la dimensione politica è altrettanto importante di quella economica, la rivista apre una finestra sui paesi emergenti alla ricerca di differenze e incontri di civiltà. Equilibri è una rivista di divulgazione, di discussione e di dialogo che scommette sulla curiosità e lo spirito critico dei suoi lettori, intervenendo nel dibattito pubblico e offrendo un contributo di conoscenza non dogmatico sui grandi temi dell'agenda italiana e globale.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2004 al 2006.
 



Filosofia


Fenomenologia e società - trimestrale di filosofia del Centro di Ricerche Socio-Culturali di Padova

Fenomenologia e Società ha il merito di aver esteso la pratica del lavoro seminariale a un campo dai ben più ampi orizzonti. La rivista pubblica, infatti, - da più di un quarto di secolo - le riflessioni derivanti da un proficuo forum di confronto e dibattito, anche acceso, aperto al pensiero critico di più ambiti interpretativi e filosofici. I fenomeni e le problematiche storico-sociali - dall'etica al diritto, dall'economia alla politica - sono da sempre l'oggetto delle ricerche rigorose della rivista, che apre le linee di analisi dei gruppi di ricercatori al confronto diretto con autorevoli studiosi di fama nazionale e internazionale.
 

Studi di estetica - rivista semestrale

"Studi di estetica" venne fondata nel 1973 da Luciano Anceschi col sottotitolo: Bollettino annuale della sezione di estetica dell'Istituto di filosofia dell'Università di Bologna. Vi facevano capo sia quattro insegnamenti di Estetica (di Filosofia, del Dams, di Scienze della Formazione e di Lingue), sia quelli collaterali di Storia della critica, di Poetica e retorica e di Psicologia dell'arte.  La caratterizzazione accademica e scientifica propria di "Studi di estetica" è stata tale da favorire negli anni l'attivo confronto con altre scuole di pensiero. Alla rivista hanno infatti collaborato studiosi italiani e stranieri, critici, letterati, e uomini di cultura di varie tendenze.
 

Rivista di filosofia

La "Rivista di filosofia", una delle più antiche riviste filosofiche italiane, ha celebrato nel 2009 il suo centesimo anno di vita. La sua storia lunga e prestigiosa è testimone di impegno morale, rigore scientifico e attenzione agli aspetti metodologici della disciplina. Accanto a studi e riflessioni di ricerca teorica, con particolare riguardo agli indirizzi analitici, offre considerazioni e verifiche sullo status della filosofia e sui suoi rapporti con il sapere scientifico, sui luoghi e sulle istituzioni del suo insegnamento, sulle metodologie disponibili. 
 

Oltrecorrente - rivista di filosofia

Molteplici le forme della religione: la religione del singoio a fronte dell'incommensurabilità di Dio, la religione dove prevale la dimensione etico-giuridica, la religione come direzione spirituale della politica, come saggezza, come ricerca di armonia con il mondo naturale, come culto degli antenati, come ritualizzazione della vita collettiva e altre forme ancora. Ciascuna di esse poi intrattiene rapporti particolari con altre forme della vita. Un universo di differenze e di problemi.
 

Filosofia politica - quadrimestrale fondato da Nicola Matteucci

Filosofia politica affronta la storia filosofica dei concetti politici nella convinzione che i temi centrali del dibattito contemporaneo sulla filosofia pratica e politica possano essere compresi solo indagandone tutto lo spessore storico e teorico. L’analisi storicoconcettuale, a cui è dedicata la sezione monografica dei «Materiali per un lessico politico europeo», analizza le categorie intorno a cui si è costruito e si costruisce il pensiero politico occidentale, dalla classicità alla tarda modernità al nostro presente globalizzato. La rivista, inoltre, propone in tutti i numeri una sezione di ricerca e dà spazio a discussioni e interventi militanti. Fornisce poi un ampio materiale bibliografico italiano e straniero.
 

Discipline filosofiche - semestrale di filosofia, Quedlibet

La formula della rivista, conformemente al suo titolo «plurale», prevede nel suo sommario quattro universi di discorso, nei quali si ritiene che oggi si dispieghi in modo eminente la razionalità filosofica: Hermeneutika, Praktika, Analytika, Phainomenologika. In altri termini, quattro universi in cui il dire filosofico si misura con la perspicuità e il chiarimento di senso: si tratti del senso attribuito all'opera scritta, o del senso inteso dell'agire, si tratti del senso in cui il linguaggio rappresenta il reale, o del senso qual è esperito e costituito nella coscienza del soggetto. Alla rivista si affianca inoltre una collana di «Quaderni di Discipline Filosofiche» che pubblica lavori originali o testi meritevoli di essere riproposti al lettore italiano. 
 

Hermeneutica - annuario di filosofia e teologia fondato da Italo Mancini

Rivista fondata nel 1981 da Italo Mancini, è entrata nel novero delle più prestigiose pubblicazioni di studi filosofici e religiosi, nota a livello nazionale e internazionale.
Dal 1994 è pubblicata, sotto la nuova direzione di Piergiorgio Grassi e Graziano Ripanti, dall’editrice Morcelliana, come pubblicazione dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose «Italo Mancini» della libera Università di Urbino. I numeri sono monografici e a cadenza annuale.
 

Filosofia e teologia - quadrimestrale di filosofia e teologia

L'esigenza della rivista è quella di aprire nuovi spazi di dialogo e di ricerca in un settore difficile: il rapporto tra teologia e filosofia. Spaziando per un territorio spesso comune alle due discipline e annullando il tradizionale senso di diffidenza tra le due forme di pensiero, la rivista tende sempre a una risposta filosofica che possa costituire un punto d'incontro tra fede e ragione.
Pubblicata a cura dell'Associazione Italiana per gli Studi di Filosofia e Teologia (AISFET), si avvale della collaborazione di autorevoli protagonisti del panorama filosofico italiano. E' edita da Edizioni scientifiche italiane (Napoli).
 

Aut Aut - trimestrale di filosofia e cultura, di argomento fenomenologico, Il Saggiatore

Una delle riviste filosofiche di maggior prestigio internazionale,"aut aut", pur presentando in primo piano argomenti filosofici, ha sempre presentato anche validi saggi su argomenti svariati, dalla letteratura alla sociologia e alla linguistica. La struttura della rivista si è mantenuta negli anni divisa in sezioni, fra le quali facevano da spicco la sezione "Saggi" e la sezione "Prospettive", accompagnate dalle "Note e segnalazioni" e dalle "Cronache". La rivista si presta puntualmente a trattare gli argomenti più attuali con articoli sull'astrattismo, sull'architettura e l'urbanistica, l'esistenzialismo, la dodecafonia e la musica elettronica, la psichiatria e la schizofrenia, oltre il marxismo e lo strutturalismo.



Linguistica


Lingue e linguaggio

La rivista è un luogo di discussione di respiro internazionale sulla linguistica generale e teorica, con una particolare attenzione alle aree di interazione con altre discipline, dalla psicologia alle neuroscienze, dall’informatica alle scienze cognitive. Si occupa centralmente di teoria del linguaggio, dei vari livelli dell’analisi linguistica (fonologia, morfologia, sintassi, semantica, pragmatica) e della loro interazione, ma anche di linguistica computazionale, acquisizionale, variazionale e diacronica e di storia del pensiero linguistico.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2004 al 2009.



Musica


Buscadero - mensile di informazione rock

La rivista risulta  essere uno tra i pochi strumento d'informazione per chi è legato a certi suoni, come il folk rock, il country, il roots. Essa è ben strutturata graficamente e si presenta piuttosto corposa, con una parte dedicata alle notizie e alle interviste e una dedicata alle recensioni. Spesso viene poi ripercorsa criticamente la carriera di artisti particolarmente amati dai redattori della rivista. Fondata nel 1980 da Aldo Pedron, Paolo Carù ed altri, e nata da una scissione della redazione de Il Mucchio Selvaggio è tra le più vecchie testate italiane musicali tuttora in edicola. Il nome è un omaggio al film "L'ultimo buscadero" di Sam Peckinpah.



Politica


Limes

Limes, la rivista italiana di geopolitica: attualità internazionale e scenari futuri, politica italiana e studi strategici. Un appuntamento bimestrale per affrontare con consapevolezza storica e critica una realtà internazionale in continuo cambiamento.
La rivista, diretta da Lucio Caracciolo, è stata fondata nel 1993 e si è ormai affermata come uno dei più influenti e autorevoli luoghi di riflessione geopolitica in Europa.La data di fondazione è già in sé significativa: Limes nasce subito dopo il crollo del Muro di Berlino e dell'Unione Sovietica, in una fase di straordinari cambiamenti geopolitici in Europa e nel mondo.
 

Rivista italiana di scienza politica - quadrimestrale della Società italiana di scienza politica 

Organo della Società Italiana di Scienza Politica, la Rivista italiana di scienza politica ha contribuito allo sviluppo della scienza politica italiana e ne rimane il punto di riferimento essenziale, anche sul piano internazionale. Privilegiando l’approccio comparato e confrontandosi costantemente con il dibattito politologico internazionale, si concentra sia su aspetti e metodi da sempre oggetto della scienza politica – istituzioni di governo, partiti, dinamica di trasformazione dei regimi politici – sia su temi di frontiera della ricerca politologica, dall’idea di governance allo sviluppo delle istituzioni politiche europee, dal futuro delle relazioni internazionali alla riforma dell’amministrazione. Il periodico è uno strumento di lavoro indispensabile per tutti coloro che sono interessati a capire la complessità della politica contemporanea.



Psicologia e psicanalisi


Psicobiettivo

La rivista si propone di dare un contributo alla ricerca di punti di convergenza tra orientamenti psicoterapeutici differenti, nel rispetto delle reciproche diversità. Essa risponde all’odierna esigenza di superare contrapposizioni concettuali e pratiche tra i vari indirizzi, a favore di “paradigmi di complessità”, che propongono la necessità di punti di vista molteplici e tra loro complementari. Unica e originale nel suo genere, la rivista affronta temi prevalentemente monografici, teorici o clinici, su cui vengono invitati a confrontarsi autori di orientamenti terapeutici diversi: sistemico, psicodinamico, e cognitivista. Altre sezioni della rivista trattano argomenti essenzialmente pratici, dalle "Esperienze Psicoterapeutiche nei Servizi", alla discussione, a più voci, di "Casi Clinici".
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1995 al 2006.
 

Psicologia clinica dello sviluppo

La pubblicazione ospita contributi originali di teoria, ricerca clinica o sperimentale sullo sviluppo normale e patologico del bambino. Offre spazi di approfondimento a prospettive ed esperienze diverse, con l’intento di dare un’identità più solida alla psicologia clinica dello sviluppo e la consapevolezza che la dimensione clinica ha forti connotazioni specifiche in ambito psicologico.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2004 al 2006.
 






Psicoterapia e scienze umane

La rivista ospita contributi di matrice psicoanalitica accanto a quelli di rappresentanti di discipline come psicologia, psichiatria, sociologia, antropologia, filosofia, scienze dell'educazione, storia.
La rivista si propone come sollecitazione critica per le associazioni professionali e i servizi di salute mentale soprattutto riguardo ai temi della formazione, della teoria della tecnica e del rapporto tra psicoterapia e scienze umane, nel confronto tra colleghi di formazione diversa.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1995 al 2006
 

Gli argonauti

La rivista si propone come luogo di approfondimento di tematiche fondamentali del discorso psicoanalitico. In ogni numero della rivista vengono pubblicati contributi originali di autori che, pur provenendo da diversi contesti culturali e professionali, fanno riferimento alla psicoanalisi come strumento operativo.
Ampio spazio viene dedicato ai lavori di psicoanalisti stranieri, in modo da permettere ai lettori di ampliare la propria formazione psicoanalitica collocandosi in una prospettiva internazionale di alto livello.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2003 al 2009.
 

Quaderni de gli argonauti

Iniziativa realizzata dalla redazione de Gli argonauti la pubblicazione è tesa a sistematizzare e approfondire alcuni argomenti di particolare interesse per gli psicoanalisti.
Due volte all'anno i quaderni affrontano un tema di attualità sotto forma di monografia di un unico autore, di più articoli di autori diversi o di atti di convegni e dibattiti.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2003 al 2009.
 

Terapia Familiare

Centro di interesse della rivista è lo studio dell’individuo nelle sue relazioni familiari e sociali. Utilizzando le teorie sistemiche come modello di riferimento indica percorsi terapeutici per famiglie e coppie, descrive il lavoro nei contesti istituzionali, le metodologie e le problematiche connesse alla formazione dello psicoterapeuta.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1993 al 1996 e dal 2007 al 2008.
 

Rivista di psicoanalisi

Fondata nel 1932 dallo psicoanalista Edoardo Weiss, come organo ufficiale della Società psicoanalitica italiana, la rivista conferma la sua linea di apertura alla molteplicità dei discorsi psicoanalitici e accoglie contributi transdisciplinari, provenienti dalla letteratura, dall'arte, dalla filosofia e dalle scienze biologiche, al fine di offrire una visione non riduttiva della psicoanalisi come pratica e come riflessione teorica. Essa costituisce oggi un importante strumento di partecipazione al dibattito scientifico e culturale.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1995 al 2004.




Religione


Rivista di Storia del Cristianesimo

Rivista di grande respiro, scientificamente vagliata, in essa vengono analizzati con grande attenzione ed un evidente orientamento ecumenico filoni, espressioni e aspetti del mondo cristiano: dottrina, istituzioni, spiritualità, ma anche rivolgimenti intellettuali e conflitti.
La rivista ha una periodicità semestrale, fondata nel 2004, diretta da Giovanni Filoramo e Daniele Menozzi.
 

Henoch - Studi storico-testuali su giudaismo e cristianesimo in età antica e medievale

La rivista nacque nella scia della semitistica e non di una teologia. Il suo tragitto verso interessi che possono essere anche teologici non può, né deve nascondere la sua linea che resta puramente storica e che ai teologi può apparire fondamentalista, perché interpreta i testi con se stessi o con quelli coevi o anteriori, in un discorso che né può né deve tener conto di nessun manifesto di demitologizzazione.
Oggi queste idee vanno trovando una realizzazione nel progetto di ricerca dell’Università del Michigan che studia non solo l’enochismo, ma tutto il complesso di storia delle idee che riguarda il Medio Giudaismo, cioè la formazione del cristianesimo e del giudaismo rabbinico. Si tratta di un campo di studi centrale per la nostra civiltà e sono certo che Henoch con la nuova proprietà e col nuovo direttore continuerà a essere un centro di studi e di discussioni, che tenga uniti studiosi di nazioni e religioni diverse.
 

Religioni e Società - rivista di scienze sociali della religione

Nata nel 1986 come pubblicazione dell' ASFeR (Associazione per lo Studio del Fenomeno Religioso), la rivista analizza il fattore religioso nella sua fenomenologia sociale e come "cifra che può permettere di esplorare il sottosuolo delle società". La rivista con gli anni, grazie al suo staff redazionale e alla rete di collaboratori in Italia e all'estero, si è andata affermando nel panorama internazionale, diventando uno strumento originale di aggiornamento e di documentazione sul fattore religioso nei suoi molteplici risvolti socio-religiosi in senso ampio. Religioni e Società ha cadenza quadrimestrale e viene pubblicata con il supporto scientifico del Dipartimento di Studi Sociali dell'Università di Firenze.
 

Historia Religionum. An International Journal - annuario di storia delle religioni

Historia religionum intende porsi come una rivista di storia delle religioni particolarmente attenta a una 'contemporaneità' che si ponga come coscienza critica e risposta creativa di fronte alle sfide che la società in cui viviamo e i suoi tumultuosi cambiamenti continuamente portano ai modi consolidati dell'indagine scientifica dei fatti religiosi. E' particolarmente attenta a mediare, sullo sfondo di un vivacissimo dibattito internazionale, tra la gloriosa tradizione di studi storico-critici, tipica della storia delle religioni europea, e i profondi cambiamenti che in questi ultimi decenni hanno avuto luogo nel campo dei Religious Studies, soprattutto negli Stati Uniti.
 

Ricerche teologiche 

Rivista della Società italiana per la ricerca teologica (SIRT) si propone come autorevole voce della teologia italiana, luogo di ricerca e strumento di dialogo tra i teologi italiani, avanzando prospettive nuove da motivare e valutare adeguatamente con una metodologia interdisciplinare. Si propone di contribuire all’investigazione critica della rivelazione, in coerenza con il patrimonio di fede della Chiesa con una metodologia interdisciplinare. È quindi occasione di incontro tra studiosi di varie discipline interessati al discorso teologico.
A cadenza semestrale, è espressione anche dei Colloqui e delle ricerche svolti dalla SIRT, diventando strumento di lavoro in vista di ulteriori approfondimenti.
 

Studi e materiali di Storia delle Religioni (SMSR)

"Studi e materiali di storia delle religioni perseguono nel loro campo speciale i fini della scienza e della cultura. Alla scienza storica contribuiscono facendo oggetto di storia la religione nel suo svolgimento. Alla cultura schiudono più larghi orizzonti, promuovendo una maggiore partecipazione del pensiero italiano alla conoscenza di forme e momenti di civiltà meno prossime e meno noti". (Raffaele Pettazzoni) 
SMSR che rientra tra le riviste di proprietà dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", ospita saggi, articoli e note di affermati studiosi italiani e stranieri, pubblicati in varie lingue, ed è aperta al contributo dei giovani che, per il loro impegno scientifico e la serietà della loro preparazione, si distinguono nel panorama attuale degli studi storico-religiosi.
 

Rassegna di Teologia (RdT) - trimestrale curato dai padri gesuiti della Sezione San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale (Napoli)

Rassegna di Teologia (RdT) è impegnata al servizio della formazione teologica e della cultura "cristiana" e ha svolto e continua a svolgere un ruolo significativo nel panorama editoriale, offrendo un quadro obiettivo e fondato degli indirizzi culturali contemporanei. RdT si presenta come uno strumento efficace di formazione teologica permanente ed è accessibile anche ai non addetti ai lavori. Affidabile e rigorosa nei contenuti, RdT ospita, tra le sue pagine, il Forum dell'Associazione Teologica Italiana (ATI).
RdT si rivolge prevalentemente a studiosi e studenti di teologia, ma anche altre categorie di persone possono essere interessate a questa pubblicazione.
 

La Scuola Cattolica - rivista teologica del Seminario arcivescovile di Milano

Fondata nel 1873, nel corso della sua considerevole storia, la rivista è passata da un programma genericamente di scienze religiose ad uno rigorosamente teologico; da un'impostazione altamente divulgativa ad una decisamente scientifica, imperniata sui tre cardini costitutivi: l’interesse della cultura e ai problemi del tempo; la fedeltà alla Chiesa; la radicazione nel Seminario di Milano. L’interesse de La Scuola Cattolica spazia nell’intero orizzonte delle discipline teologiche, occupandosi di: teologia fondamentale, sistematica, morale, spirituale e pastorale, di scienze bibliche, storia, liturgia, diritto canonico. L’interesse teologico è arricchito dal dialogo con la filosofia e le scienze umane.
 



Concilium - rivista internazionale di teologia

Edita in 7 lingue, questa rivista rappresenta un forum internazionale di dibattito, dialogo e confronto teologico e si avvale di una Redazione di 500 teologi e teologhe sparsi nel mondo e in tutti i continenti e nei luoghi di frontiera dove vanno emergendo nuove realtà sociali e culturali e dunque anche teologiche ed ecclesiali.
È la rivista teologica più letta e più citata nel mondo. Si tratta di un'impresa cattolica, ma aperta all'ecumenismo e al dialogo interreligioso. Tra i suoi fondatori annovera teologi come Karl Rahner, Edward Schillebeeckx, Hans Küng, Johann Baptist Metz,Yves Congar e Gustavo Gutierrez.
 

Adamantius - annuario di Letteratura Cristiana Antica e di Studi Giudeoellenistici

Fin dalla sua fondazione, nel 1994, il Gruppo Italiano di Ricerca su “Origene e la tradizione alessandrina”, attualmente coordinato dalla prof. Adele Monaci Castagno dell’Università di Torino, ha incluso tra le proprie attività la realizzazione di un bollettino annuale che raccogliesse le pubblicazioni recenti relative al proprio campo di ricerca. Fin dal primo numero, uscito nel 1995, Adamantius ha così riservato una delle sue principali sezioni a tale repertorio bibliografico, che, grazie al lavoro della redazione e di diversi collaboratori esterni, comporta nel suo insieme già diverse migliaia di titoli.
 

Credere oggi - bimestrale di divulgazione teologica

La rivista è al servizio della divulgazione teologica come bimestrale per l'orientamento e l'aggiornamento di quanti, tra i laici, i religiosi e i sacerdoti, sono interessati alla teologia, in particolare gli studenti e i professori attenti all'apertura interdisciplinare: fede e cultura.
Si pone in continuità con la grande tradizione di insegnamento teologico iniziata da sant'Antonio di Padova, dottore della chiesa, primo docente dell'ordine francescano, e mantenuta viva e attuale dai frati minori conventuali responsabili dell'editrice. Il consiglio di redazione è composto prevalentemente da membri del corpo docente della Facoltà teologica del Triveneto e di altri istituti teologici e universitari.
 

La Civiltà Cattolica

La rivista è stata fondata nel 1850 da un gruppo di gesuiti italiani. Essa offre un editoriale che affronta problemi significativi per la vita dell’uomo e della donna, della società e della Chiesa; articoli di formazione e riflessione teologica, filosofica, morale, sociale, politica e letteraria; note e commenti, che, a partire da interventi sulla stampa o da libri, presentano una lettura cattolica per una coscienza meglio informata in grado di decidere più liberamente; tre servizi di cronaca: vita ecclesiale, Italia ed estero; la rubrica bibliografica con recensioni e segnalazioni, una scheda di presentazione di un film o di una rappresentazione teatrale.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1861 al 2008.
 

Annali di studi religiosi

É la rivista del Centro per le Scienze Religiose di Trento che si pone il duplice obiettivo di disporre di un organo che rifletta le scelte tematiche del Centro diffondendo i risultati scientifici di quanto di convegni, seminari, incontri di studio da esso promossi, nonchè di offrire a studiosi affermati, ma anche a giovani borsisti e ricercatori che gravitano intorno al Centro, l’opportunità di pubblicare i risultati definitivi o parziali delle proprie indagini scientifiche.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2000 al 2010.
 

 



Ecclesia orans

La rivista internazionale di studi liturgici Ecclesia orans viene pubblicata dalla Facoltà di Sacra Liturgia del Pontificio Ateneo S. Anselmo (Roma), con perio­dicità quadrimestrale (3 fascicoli all’anno). La Facoltà ha escluso chia­ramente una linea decisamente pastorale dando vita, nel campo liturgico, ad una rivista di approfondimento biblico, patristico, teologico, storico, letterario, pastorale, a livello di ricerca scientifica.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1984 al 2009.



Sociologia


Rassegna Italiana di Sociologia - rivista trimestrale fondata da Camillo Pellizzi

Nei suoi oltre cinquant’anni di vita la Rassegna Italiana di Sociologia si è imposta come la rivista di riferimento della sociologia italiana e uno fra i più accreditati forum di discussione scientifica internazionale. Osservatorio qualificato e sensibile sui mutamenti in corso nelle società contemporanee, essa raccoglie i contributi di ricerca dei migliori sociologi e pubblica studi su temi sociali e culturali di particolare rilevanza, dedicando blocchi monografici a specifici aspetti della teoria e della ricerca sociologica, nonché analisi empiriche e rassegne, recensioni e note critiche, interviste e dibattiti.
 

Aggiornamenti sociali

Da oltre sessant'anni la rivista affronta gli snodi cruciali della vita sociale, politica ed ecclesiale articolando fede cristiana e giustizia. Offre strumenti per orientarsi in un mondo in continuo cambiamento, con un approccio interdisciplinare e nel dialogo tra azione e riflessione sociale.
È frutto del lavoro di una équipe redazionale composta da gesuiti e laici delle sedi di Milano e di Palermo e di un ampio gruppo di collaboratori qualificati.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate 2005-2007.
 
 






Storia


MedioEvo

Unica nel suo genere nel panorama editoriale italiano, la rivista si rivolge in primo luogo agli appassionati di storia. Risponde, inoltre, all'esigenza attualissima di risalire alla genesi di molte delle grandi questioni che caratterizzano il presente, poiché proprio il medioevo ha posto le basi per la nascita degli stati europei di oggi.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 2001 al 2008.
 

Atti e memorie dell'Accademia di agricoltura scienze e lettere di Verona

Ogni anno, l'Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona pubblica il frutto della proprie attività nella rivista Atti e Memorie.
Già: Memorie dell'Accademia di agricoltura commercio ed arti di Verona (1807-1869), Memorie dell'Accademia di agricoltura arti e commercio di Verona (1871-1894) Memorie dell'Accademia di Verona (1895-1900), Atti e memorie dell'Accademia di agricoltura scienze lettere arti e commercio di Verona (1900-1912). - Indici: v. 1-75 (1807-1899), v. 76-100 (1900-1923), v. 101-144 (1924-1968), v. 145-168 (1968-1994).
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1807 al 1996.
 

Vita veronese

Le pubblicazioni offrono un’accurata illustrazione del momento storico e della cultura veronese del secondo dopoguerra.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate: 1953-1955, 1958-1962, 1969-1982, 1985-1995, 1998-2001.
 
 

Studi storici Luigi Simeoni

La rivista è pubblicata dall’Istituto per gli Studi Storici veronesi.
La Fondazione CSC ne possiede i fascicoli delle annate dal 1983 al 2011.
Precedentemente edita con il titolo Studi storici veronesi Luigi Simeoni si possiedono i fascicoli delle annate dal 1947 al 1981.